Crea sito

Gli Zed & Dalia Nera pubblicano il video di “The Show Must Go On” (Queen)

PressOffice

La alternative metal band siciliana Zed & Dalia Nera ha appena realizzato un nuovo videoclip/cover per “The Show Must Go On” (Queen). La band attualmente sta registrando il nuovo album, la cui uscita era prevista per Aprile 2020, ma posticipata per l’emergenza sanitaria da coronavirus in corso. La data di uscita è stata spostata quindi entro l’autunno del 2020. In merito a questa canzone e al nuovo, imminente album, la band dichiara: “Nel momento dell’uscita del video, il titolo “The show must go on” assume un significato ancora più profondo e specifico in riferimento a ciò che sta attraversando l’intera umanità. L’album di prossima uscita sarà un concept album che, attraverso delle metafore, toccherà alcune delicate tematiche sociali di oggi, come il cyber-bullismo e la dipendenza dai social network. Musicalmente, questo nuovo lavoro, rappresenta anche un cambio di direzione musicale della band. I nuovi brani scritti da Zed e arrangiati da tutta la band, spaziano molto attraverso il metal moderno ed alternativo, con maggiore utilizzo della tecnica, toccando spesso sonorità che vanno dal progressive al modernissimo “djent”.

BIOGRAFIA ZED & DALIA NERA

I “Dalia Nera” nascono a Modica, in Sicilia, nel 1999, da un’ idea di Tuccio Scarso (chitarra), inizialmente come band dalle sonorità post-grunge, stoner-rock. La scelta del nome è stata ispirata dall’omonimo romanzo noir di James Ellroy che tratta del noto delitto irrisolto di Elizabeth Short. Nel 2000 la band partecipa alle finali live regionali per “Arezzo Wave” a Palermo e Misterbianco. Nel 2002, con l’arrivo di Gianni Zed, come nuovo cantante e front-man, la band inizia a scrivere nuovi inediti sperimentando un nuovo sound più aggressivo ed introducendo nei propri spettacoli cover di gruppi come System of a down, Pantera, Korn, Incubus, Soundgarden, Audioslave etc. Nel 2005 la band entra in studio per incidere il primo EP, “Voices from the underground”, ed il singolo, “There’s no heaven”, diventa anche la prima traccia del CD compilation “Ragusa Rock 2007” presentata da Manuel Agnelli che, tra le altre cose, si complimenta personalmente con la band. Il 2007 è anche l’anno in cui la band inizia a esibirsi in parecchi concerti in tutta la Sicilia, suonano anche assieme ai “Thy Majestie”, band power-metal palermitana, allo stadio V. Barone di Modica. Negli anni a seguire, oltre alle esibizioni live, la band si dedica a scrivere ed arrangiare nuovi inediti, e nel 2011 entra in studio per registrare il primo album ufficiale “The Hedonist”, uscito poi a marzo 2012, in distribuzione fisica e successivamente digitale (i-Tunes, Spotify, Amazon etc.). Nelle 13 tracce che lo compongono vengono trattati diversi temi e si può evidenziare soprattutto quello della filosofia “edonista” (ovvero la cultura del “piacere”) che infatti da il nome all’album, ma anche una ribellione nei confronti del sistema e del cosiddetto “nuovo ordine mondiale”.

Nel 2013 la band pubblica sul proprio canale YouTube il videoclip ufficiale del brano “The Hedonist”, prodotto da Silvia Criscione Videography, ottenendo da subito un ottimo riscontro critico ed artistico, così come anche l’ album, che viene recensito a pieni voti dalle più importanti web-zine metal italiane e dallo stesso Metal Hammer. Tra il 2012 ed il 2013 la band si è vista impegnata in un altro mini-tour regionale in apertura anche a band di rilievo nella scena metal italiana, come Vision Divine e “Death SS, e calcando palchi come quello del “Metal Camp Sicily 2012 e 2013” a Palazzolo Acreide. Dal 2014, per via dell’ uscita temporanea di Gianni Zed (voce e chitarra), non dovuta comunque a problemi interpersonali tra di loro, la band attraversa un periodo di pausa di circa 4 anni. Gianni Zed, cantante, chitarrista, autore, artista poliedrico e polistrumentista, in attività dal 1996, nella sua carriera aveva collaborato e suonato live con parecchi artisti ed inciso parecchi album ed EP sia con le sue band che da solista, sia nella scena metal siciliana che in ambiti di musica più leggera, anche pop-rock e funky. Tra le principali bands (a parte Dalia Nera) e collaborazioni di Zed troviamo:

– Schema Zeta feat. Fabio Lione (anche in tour), in apertura ai Nanowar of Steel, in apertura ai Korpiklaani etc.;
– Area Sud (esibizione televisiva su Rai 1 ai “I Raccomandati” feat. Sabrina Salerno), centinaia di concerti anche in apertura ad Arisa, Loredana Errore etc.;
– In Trio con Stefano Ruscica e Corrado Giardina (live con gli Studio 3) etc.
– Dagorquest (ex-Dagorlad) etc.

Nell’ arco di circa un anno (2017-2018), fra le altre cose, Gianni Zed aveva portato avanti la stesura completa di musica, arrangiamenti e testi per un nuovo album da autoprodurre come “one man band”, riprendendo il suo progetto solista degli anni 2000, “Zed” per l’ appunto. Da li a breve un ri-avvicinamento con i ragazzi dei Dalia Nera porta a fondere i due progetti in “Zed & Dalia Nera” ed iniziare a lavorare assieme per andare ad incidere il nuovo album. Nel frattempo c’era stato anche un cambio di line-up nei Dalia Nera, il batterista e successivamente anche il bassista. Il gruppo attualmente è composto da: Gianni Zed (voce e chitarra) Giorgio Giannì (chitarra), Tuccio Scarso (chitarra), Francesco Parisi (basso) e Riccardo Cascone (batteria). Nei primi mesi del 2020 la band era entrata in studio per incidere l’album, ma l’ arrivo dell’ emergenza sanitaria del “Coronavirus” ha inevitabilmente interrotto i lavori. La band riesce comunque a far uscire ad aprile un nuovo videoclip di una cover, grazie anche al fatto che le riprese video erano state già completate mesi prima. Il video è stato nuovamente prodotto da Silvia Criscione Videography ed è una canzone dei Queen: “The show must go on”. Questa’ ultima nasce da un’idea di Zed di trasformare un classico del rock internazionale in una moderna rivisitazione metal. In realtà il brano con relativo videoclip doveva anticipare l’uscita dell’album prevista per aprile, ma posticipata per la suddetta emergenza. Nel momento dell’uscita del video, inoltre, il titolo “The show must go on” assume un significato ancora più profondo e specifico in riferimento a ciò che sta attraversando l’ intera umanità. L’album di prossima uscita sarà un concept album che, attraverso delle metafore, toccherà alcune delicate tematiche sociali di oggi, come il cyber-bullismo e la dipendenza dai social network. Musicalmente, questo nuovo lavoro, rappresenta anche un cambio di direzione musicale della band. I nuovi brani scritti da Zed, ed arrangiati assieme alla band, spaziano molto attraverso il metal moderno ed alternativo, con maggiore utilizzo della tecnica, toccando spesso sonorità che vanno dal progressive al modernissimo “djent”. L’ intento di Zed era in generale quello di esprimere liberamente la propria creatività nelle composizioni senza seguire un genere ben definito, di esprimersi anche e soprattutto come chitarrista solista, creare brani potenti ma non estremi cercando sempre di divertire e di non annoiare l’ ascoltatore. Attualmente la band sta realizzando anche qualche home video “a distanza”, nell’ attesa che passi il periodo di “quarantena” nazionale per poter tornare in studio ad ultimare i lavori di produzione del nuovo album.

Next Post

"Sum of Me" l'Ep della rapper e cantautrice BBMBG Keri

Facebook La rapper e cantautrice BBMBG Keri offre un’interessante e memorabile performance rap nel suo nuovo EP Sum of Me che raccoglie molte recensioni positive dagli amanti dell’hip-hop. BBMBG Keri ha iniziato con il piede giusto nel settore musicale con l’uscita del nuovo EP Sum of Me. La rapper / […]
sum of me - BBMBG Keri