Crea sito

Il singolo di MARCK ILARY: Primera vez

ascoltarescrivere
Primera Vez
Primera Vez

Marck Ilary ha un inizio di carriera molto particolare, infatti la sua passione per la musica, già presente in lui, trova finalmente sfogo nel 2009, quando assiste al funerale di Michael Jackson, icona che seguiva fin da piccolo, quando la madre gli faceva ascoltare le sue canzoni in auto. Marck deve molto a questo artista poiché, grazie al suo esempio, ha sentito improvvisamente il desiderio di usare la musica come mezzo per comunicare agli altri i propri messaggi ed emozioni.

Iniziando a comporre per gioco, si è poi reso conto che il frutto del suo lavoro era estremamente piacevole ed orecchiabile, questo lo ha spronato a creare nuova musica.

L’avvicinamento al reggaeton è avvenuto invece durante un soggiorno a Miami, quando ha sentito per la prima volta questo genere e gli è piaciuto da subito. Come già era successo per i balli del grande Michael, anche in questo caso Ilary ha iniziato a studiarne i passi e successivamente a comporre brani.

L’obiettivo principale per il cantautore è riuscire a trasmettere se stesso, i suoi pensieri e riflessioni, suscitando sentimenti ed emozioni nell’ascoltatore, attraverso la propria musica.

Il brano ‘Primera vez’, ispirato da esperienze di vita personali, affronta la tematica di una relazione conclusa ma di un amore forse mai terminato. Non c’è modo di cancellare il passato e gli errori fatti ma se esiste ancora un sentimento, vale la pena combattere perché quell’amore non svanisca del tutto.

Il chorus invoca il ricordo della ‘primera vez’, ossia la prima volta che i protagonisti sono stati insieme. Il ragazzo è consapevole che mai nessun altro potrà dare alla sua amata le stesse emozioni provate durante quell’incontro. È una lotta per riconquistare quell’amore ormai perso, anche se non meritato, nonostante la persona agognata ora abbia un nuovo amore. Vicende come un tradimento o la trascuratezza del partner portano spesso a perdere qualcosa la cui importanza si comprende solo quando non c’è più.

Traccia romantica ma dal ritmo incalzante, che non lascia tempo a distrazioni. Molto particolare ed azzeccata la scelta di unire la lingua inglese e quella spagnola, che si alternano magistralmente tra i versi ed addirittura vengono utilizzate contemporaneamente all’interno di un unico verso.

Un pezzo da gustare durante questa estate alle porte.

“Spero di arrivare al cuore di un pubblico più vasto possibile, affinché i miei messaggi siano incontenibili”

E certamente la ricchezza del messaggio e la particolarità nell’esprimerlo sono un’ottima partenza per il raggiungimento di questo obiettivo.

Social e Contatti

Next Post

Gli Angeli di Wenders, il nuovo album dei Turi Mangano Orchestra

Facebook Quando Wim Wenders ebbe l’idea di girare Il cielo sopra Berlino, iniziò a camminare per le strade della città annotando su un taccuino tutte le cose che lo colpivano. Allo stesso modo, le canzoni de Gli angeli di Wenders nascono dagli appunti presi su un registratore portatile in questi […]