Crea sito

Roberto My – “Flares” (Recensione)

PressOffice

Segue la scia di un ottimo rock alternativo di quelli tradizionali, che rilucida con spiccati saporì retrò. Roberto My è l’autore di questo interessante ritorno dal titolo “Flares”, un fantasioso artista che propone sonorità altalenanti tra un deciso suono aggressivo e un amalgama più leggera che dà come risultato finale un disco dalle movenze ritmiche e ben assestate.
Un primo “sparo” con “Motherland” da cui è stato tratto un bel video segna l’inizio di un disco che promette bene la cui orza principale risiede in una amena fruibilità, si prosegue con “Word Of Sound” che insieme a “Last Summer Ruins” rendono “Flares” un cd ancora più increspato che riesce a catturare per condotti ludici e benefica frivolezza, marcando ancora di più quell’impronta indelebile che risiedeva già nel suo modo di proporre musica con la sua “vecchia” band dei Volcano Heart.
“My Sign On You Pt 1” segna il picco massimo di ritmica e potenza, per poi ripiombare in un sound più finemente ricercato con il bel contributo di una fisarmonica a bocca che rende tutto ancora di più seduttivo e ricercato e molto dolce “Black Sky”.
Il sipario si cala con la Out track “Congo” bella da ascoltare, semplice da interpretare anche perchè qui i testi hanno la loro importanza a dimostrazione che Roberto ha curato tutto nei minimi dettagli senza lasciare niente al caso riportando l’album a ritmiche dentro quadretti placidi ed intimistici.
E noi non possiamo far altro che stendere un red carpet per ringraziare Roberto My, autore di un progetto che non ha niente da invidiare a nessuno e che ha avuto il pregio di proporre sonorità fresche e al passo con i tempi.

Next Post

Enuff Z'Nuff: il 22 febbraio a Carpi

Facebook Venerdì 22 febbraio tornano in Italia gli ENUFF Z NUFF del leggendario CHIP Z NUFF! Il quartetto di Chicago, tra i più amati dal pubblico hair metal, nel corso degli anni ha pubblicato una ventina di album tra inediti e live, suonando ininterrottamente in giro per il pianeta e […]